Autore Topic: Godzilla: King of the Monsters  (Letto 328 volte)

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23924
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Godzilla: King of the Monsters
« il: Luglio 22, 2018, 01:00:39 »

Offline Jin · Oh

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 9399
  • Sesso: Maschio
  • ♪__The Lunatic Is__♪ ♪___In My Head___♪
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #1 il: Luglio 22, 2018, 16:03:40 »
Sembra carino dai :)
Il post soprascritto potrebbe non lasciare spazio ad altre argomentazioni.
-

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8805
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #2 il: Luglio 23, 2018, 09:49:05 »
Charles Dance l'hanno preso solo per fargli dire "Long live the king"  ;D

Quindi gli uomini sono la causa della rovina del pianeta e l'unica speranza di sopravvivenza è trovare tutti i mostroni che saranno la fine della causa della rovina del pianeta?  :suspicious:

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23924
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #3 il: Luglio 23, 2018, 11:29:55 »
Quindi gli uomini sono la causa della rovina del pianeta e l'unica speranza di sopravvivenza è trovare tutti i mostroni che saranno la fine della causa della rovina del pianeta?  :suspicious:

Ma allora non sono l'unico che l'ha pensato... WTF ma che senso ha?? ;D

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8805
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #4 il: Luglio 24, 2018, 10:14:31 »
Quindi gli uomini sono la causa della rovina del pianeta e l'unica speranza di sopravvivenza è trovare tutti i mostroni che saranno la fine della causa della rovina del pianeta?  :suspicious:

Ma allora non sono l'unico che l'ha pensato... WTF ma che senso ha?? ;D

Vabeh facevo lo stronzone ma immagino che la professorona che parla possa essere invece alla fine una sorta di villain.

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23924
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #5 il: Luglio 24, 2018, 10:17:30 »
Vabeh facevo lo stronzone

Tutto normale quindi  8)

Offline The Cat

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 6514
  • Sesso: Maschio
  • Match it with a match !
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #6 il: Luglio 25, 2018, 18:46:24 »
a me pare una boiata...

Offline Jin · Oh

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 9399
  • Sesso: Maschio
  • ♪__The Lunatic Is__♪ ♪___In My Head___♪
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #7 il: Dicembre 11, 2018, 19:56:08 »


 _\,,/


ADMIN EDIT:
Jino non sa postare i link. :P
« Ultima modifica: Dicembre 12, 2018, 01:49:59 da RikkTheGaijin »
Il post soprascritto potrebbe non lasciare spazio ad altre argomentazioni.
-

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8805
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #8 il: Dicembre 12, 2018, 13:22:18 »
Ma anche questo è di Gareth Edwars?

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 11489
  • Sesso: Maschio
  • Monzese D.O.C.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #9 il: Giugno 01, 2019, 12:35:20 »


Visto ieri all’arcadia coi monzesi. Il Re dei Mostri, come dice il titolo, ma ancor prima un dio con il potere di annientare l'umanità o lasciarle un'altra chance. Nella cultura giapponese degli anni 50, con i bombardamenti atomici ancora vividi nella memoria collettiva, Godzilla ha simbolicamente rappresentato la rabbia degli umani nei confronti della loro stessa natura autodistruttiva. Godzilla II: King Of The Monsters è un film che ritara l’età media portandola proprio dalle parti di Millie Bobby Brown. Scartando ogni possibile livello di lettura sofisticato, il regista alleggerisce tantissimo la scrittura, schematizza i conflitti, annulla i dubbi e gira un gigantesco blockbuster di esseri immensi che se le danno mentre alcuni umani “cool” cercano di dare una mano come possono. È il trionfo delle motivazioni ridicole al pari della grande soddisfazione. Il film prevede sempre che i personaggi compiano azioni ribellandosi all’autorità con eroismo e sprezzo del pericolo. Godzilla II: King Of The Monsters non sarà (e non vuole essere) un’opera completa ma è un film di mostri davvero tra i più inappuntabili. Nonostante sia costretto a giocarsi la carta Pacific Rim (gli scontri avvengono spesso al buio, sotto la pioggia, così che si veda meno e gli effetti visivi risultino impeccabili), la coreografia dei combattimenti e dei piccoli umani nel mezzo è sempre carica di radiazioni e di desiderio di menare le mani.

Voto: 2,5 stelle

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23924
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #10 il: Giugno 02, 2019, 03:12:59 »


Visto ieri all’arcadia coi monzesi. Il Re dei Mostri, come dice il titolo, ma ancor prima un dio con il potere di annientare l'umanità o lasciarle un'altra chance. Nella cultura giapponese degli anni 50, con i bombardamenti atomici ancora vividi nella memoria collettiva, Godzilla ha simbolicamente rappresentato la rabbia degli umani nei confronti della loro stessa natura autodistruttiva. Godzilla II: King Of The Monsters è un film che ritara l’età media portandola proprio dalle parti di Millie Bobby Brown. Scartando ogni possibile livello di lettura sofisticato, il regista alleggerisce tantissimo la scrittura, schematizza i conflitti, annulla i dubbi e gira un gigantesco blockbuster di esseri immensi che se le danno mentre alcuni umani “cool” cercano di dare una mano come possono. È il trionfo delle motivazioni ridicole al pari della grande soddisfazione. Il film prevede sempre che i personaggi compiano azioni ribellandosi all’autorità con eroismo e sprezzo del pericolo. Godzilla II: King Of The Monsters non sarà (e non vuole essere) un’opera completa ma è un film di mostri davvero tra i più inappuntabili. Nonostante sia costretto a giocarsi la carta Pacific Rim (gli scontri avvengono spesso al buio, sotto la pioggia, così che si veda meno e gli effetti visivi risultino impeccabili), la coreografia dei combattimenti e dei piccoli umani nel mezzo è sempre carica di radiazioni e di desiderio di menare le mani.

Voto: 2,5 stelle


bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla

Voto: nammerda

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 11489
  • Sesso: Maschio
  • Monzese D.O.C.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #11 il: Giugno 02, 2019, 12:28:42 »
vabbé

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8805
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #12 il: Giugno 03, 2019, 09:50:59 »
No dai cazzo, asp, spiegatemi bene.

A me l'ultimo Kong e l'ultimo Pacific Rim avevano fatto cagare, principalmente perché erano cutscenes di videogiochi brutti.

Il Godzilla di Gareth Edwars, pur con i suoi limiti, visivamente era bellissimo e aveva un'atmosfera fantastica. Questo riesce a replicare il senso di pericolo e 'possenza' o manda tutto in vacca?

Avrei voluto trascinare Scarlett a vederlo al cinema, giusto per pompare un po' il volume...

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8805
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Re:Godzilla: King of the Monsters
« Risposta #13 il: Ottobre 21, 2019, 11:58:09 »
Visto.

Peggio di quello del 2014, meglio di King Kong.

Per me quello del 2014 era l'ideale proprio per l'utilizzo di quel vedo/non vedo dei mostri fino alla botta finale. E poi, come il primo Pacific Rim, era in mano ad una persona con un minimo di gusto.

Qua non si può giocare ancora a tenere nascosti i mostri nascosti, quindi si aprono le gabbie. La parte storia è una puttanata (per come lo dicono, più che per quel che dicono) ma hey sono ESATTAMENTE così i film della Toho. Cioè, mi dite che era meglio mettere le gemelline che con le filastrocche guidano Mothra? Ecco. Il punto è che sono stati fin troppo fedeli alle linee guida dei classici jap, ma la verità è che quei film non li ha visti praticamente nessun occidentale sano di mente, quindi c'è una sorta di coscienza collettiva con una propria idea di come dovrebbe essere Godzilla.
Mi dispiace solo che sia "solo" un Godzilla & Mothra vs Gidorah & Rodan, e gli altri si vedano solo di sfuggita, però il film è già abbastanza lungo così e ok. Si menano e grazie al cielo non sembrano cutscenes di videogiochi come Pacific Rim 2 e Kong Skull Island.
Poi a quanto pare nei divertenti titoli di coda teasano cose come Kong in arrivo (chiaro) ma anche un uovo misterioso (immagino l'abbia lasciato Mothra) e soprattutto un Mechagodzilla LOL.
Una cosa che hanno fatto effettivamente male sono le proporzioni: non si riesce mai a capire quanto cazzo siano grossi sti mostri rispetto agli umani.

Credevo peggio.