Autore Topic: Il topic del PlayStation VR  (Letto 438 volte)

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Il topic del PlayStation VR
« il: Agosto 30, 2018, 10:52:25 »
Apro topic visto che se lo son comprato tutti a 94 euro da Unieuro

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #1 il: Agosto 30, 2018, 10:52:48 »
Firewall Zero Hour
(uscita 28 agosto 2018)



http://www.metacritic.com/game/playstation-4/firewall-zero-hour

Forse ci siamo, forse il VR ha davvero senso di esistere. Per la prima volta ho tra le mani un gioco che mi diverte e mi affascina, ma soprattutto non mi crea problemi di nausea. Se potessi trovare una similitudine del passato con questo gioco lo farei sicuramente con Goldeneye, un gioco che ha segnato la storia degli FPS, e questo per me resterà un punto di partenza per i prossimi giochi VR.

La grafica è fantastica, il fucile realistico e le mappe molto varie. Sono riuscito a non staccarmi per tre ore di fila e non vedo l'ora di tornarci a giocare. Per ora solo applausi.

Firewall: Zero Hour è uno dei titoli più promettenti di quest'anno per la realtà virtuale. Studiato per il competitivo saprà sicuramente divertire quella fetta di giocatori alla ricerca di qualcosa di nuovo su PlayStation VR anche se, e questo è bene chiarirlo subito, non potrà mai raggiungere le vette qualitative viste negli altri sparatutto tattici degli ultimi anni. Quello che perde in qualità grafica e pulizia, Firewall lo recupera però nell'immersività rendendo quasi obbligatorio per divertirsi a dovere l'uso dell' Aim Controller.

Sensazione di motion sickness : nulla/bassa
Velocità di gioco : media/alta
Effetto VR : alto
Playstation Move: Non supportato
Playstation Aim: Consigliato ma supporta anche Dualshock
Playstation Eye: Richiesto
PS4 Pro: Consigliata
Prezzo: 40€ (bundle 80€)
« Ultima modifica: Agosto 30, 2018, 12:51:23 da Seph »

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #2 il: Agosto 30, 2018, 11:06:59 »
Moss



http://www.metacritic.com/game/playstation-4/moss

Moss è una storia nella storia. È il racconto di un lettore che, all'interno di un'enorme stanza (molto, molto simile alla Sala Grande di Hogwarts), viene coinvolto nelle vicende narrate in un libro che ha come protagonista Quill, una topolina che si trova casualmente a seguire i passi di un grande eroe del passato insieme ad uno spirito che la accompagnerà lungo il suo avventuroso viaggio.

Un'esperienza che attinge elementi di narrazione da La Storia Infinita e si ispira ad Ico per il gameplay, in cui Quill e lo spirito (alter ego del lettore) dovranno collaborare tra salti, arrampicate, combattimenti con varie creature ed enigmi ambientali per permettere alla topolina di raggiungere l'ultima pagina del libro incantato.

Tutto questo si traduce in un magico action adventure con influenze da gioco di piattaforme per PlayStation VR. Si, Moss è magia allo stato puro.

Non si tratta unicamente delle vicende dello spirito e di Quill, la cui affinità e il legame che li unisce aumenta passo dopo passo, ma è magico ciò che Polyarc (composta da ex membri di Bungie, Rockstar Games e BioWare, per citarne alcuni) è riuscita a mettere insieme a livello tecnico e artistico. La realtà virtuale, di per sé, è foriera di emozioni e scenografie mozzafiato, ma il team di sviluppo non si è limitato a sfruttare queste caratteristiche in modo passivo, le ha rese parte integrante del gameplay.

Vivere il mondo raccontato nel libro di Moss è come interagire con un diorama vivente: il giocatore può stare comodamente seduto e comandare sia Quill che lo spirito con il solo DualShock 4, e nonostante il discreto numero di azioni disponibili, tutto risulta semplice e immediato. La topolina può saltare, dare fendenti con la spada e schivare attraverso leva analogica e tasti del controller, mentre lo spirito ha il ruolo di comprimario, interagendo con gli elementi a schermo tramite una sfera di energia sempre visibile e incarnata dal led frontale del pad.

Meccaniche semplici, ma che combinate tra loro risultano stimolanti e appaganti nella risoluzione degli enigmi ambientali e nei combattimenti, grazie soprattutto alla tridimensionalità “reale”, data dal tracking del controller ei movimenti liberi del giocatore, utili a studiare il livello nel dettaglio per scorgere collezionabili o trappole dietro a muri o colonne.

l tutto è magnifico sia da vivere che da vedere, perchè Moss è senza dubbio uno dei migliori giochi per PlayStation VR a livello tecnico, anche su una PlayStation 4 standard. Accompagnare le gesta di Quill tra fasi platform condite da enigmi ambientali, combattimenti e sessioni trial & error è incantevole sotto tutti i punti di vista, grazie a un'atmosfera fiabesca, ammaliante e coinvolgente.

Le varie ambientazioni, che offrono diverse situazioni di gioco a buon ritmo e danno vita al mondo di Moss, brillano per consistenza, colori, definizione e dettagli. Quill è realizzata divinamente, così come le sue animazioni, tanto che le si vorrà bene sin dal primo istante. Fattore non trascurabile quello emotivo, in quanto il legame magico tra la topolina e il Lettore che impersona lo spirito è uno degli elementi cardine della narrazione e della storia in sé, ed è palese che Polyarc non abbia lasciato nulla al caso, dando vita ad un personaggio che, come detto, farà immediatamente breccia nei cuori dei giocatori grazie anche alle diverse (e arbitrarie) interazioni tra Quill e lo spirito. Ma non è solo il design delle ambientazioni e dei personaggi a penetrare e far leva sulle emozioni del giocatore, c'è anche una direzione artistica pregevole e una colonna sonora eccellente, perfettamente adatta al mondo magico di Moss.

Se c'è un gioco che può far da vetrina alle potenzialità di PlayStation VR (ma anche della realtà virtuale in generale), quello è sicuramente Moss, che grazie alla visuale dall'alto ea un'ottima realizzazione tecnica riesce ad abbattere quasi totalmente il rischio di incappare in uno dei sintomi legati alla motion sickness, e avvolge il giocatore in un mondo semplice quanto fantastico, fatto da boschi, grotte, templi antichi e villaggi medievali.

Il team di sviluppo è riuscito ad amalgamare sapientemente bellezza artistica, gameplay e storytelling sfruttando l'enorme vantaggio in termini di immersività che offre la realtà virtuale, dando vita ad un platform/adventure game che rimarrà nel cuore, nonché ad uno dei migliori giochi per PlayStation VR in senso assoluto. Peccato solo per l'assenza della lingua italiana tra i sottotitoli (ma la voce narrante inglese è eccellente) e il tempo che si dovrà aspettare per tornare nell'incantevole mondo di Moss, se mai succederà. Nel frattempo, il gioco è disponibile sul PlayStation Store.

Sensazione di motion sickness : nulla/bassa
Velocità di gioco : bassa/media
Effetto VR : alto
Playstation Move: Non supportato
Playstation Aim: Non supportato
Playstation Eye: Richiesto
PS4 Pro: Non necessaria
Prezzo: 25€
« Ultima modifica: Agosto 30, 2018, 11:38:32 da Seph »

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23351
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #3 il: Agosto 31, 2018, 02:49:55 »
Seph ma tu PSVR ce l'hai o no? ???

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #4 il: Agosto 31, 2018, 07:54:03 »
Seph ma tu PSVR ce l'hai o no? ???

Si dicevo l'ho comprato l'altro giorno. Non l'ho mai avuto prima, a parte quando me l'hanno prestato a suo tempo per giocare a re7

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23351
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #5 il: Agosto 31, 2018, 08:19:50 »
94 euro e' un prezzaccio, hai fatto bene, anche se la userai tipo due volte. ;D :D

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #6 il: Agosto 31, 2018, 09:40:26 »
94 euro e' un prezzaccio, hai fatto bene, anche se la userai tipo due volte. ;D :D

Ma sì ovvio ci son mezzo forum di Everyeye e di multiplayer.it che se lo son preso. Mio padre già non riesce più a staccarsi  ;D

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23351
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #9 il: Ottobre 15, 2018, 03:29:15 »

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio

Online Seph

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 10713
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #11 il: Novembre 10, 2018, 15:30:02 »
madò non potete capire, vi manda in pappa il cervello :D

contro: è ancora costoso, 40 euro per un tetris non sono poche

https://www.metacritic.com/game/playstation-4/tetris-effect?ref=hp

« Ultima modifica: Novembre 10, 2018, 15:35:26 da Seph »

Offline Ryo Saeba

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 3491
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #12 il: Novembre 11, 2018, 00:29:11 »


EDIT: Btw, le musiche di questo gioco sono pazzesche imho, super addicting.
« Ultima modifica: Novembre 11, 2018, 00:32:08 da Ryo Saeba »
"Non devi temere la morte... è un'insonne compagna che non tradisce.
 Nel momento in cui si avvicina, quando al suo cospetto il sangue gela nelle vene, sappi che essa non fa altro che proteggerti... dolcemente."

THE REAL FOLK BLUES, part II

Offline RikkTheGaijin

  • Master of the Universe
  • Administrator
  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 23351
  • Sesso: Maschio
  • Io i settaggi Ultra ce li ho di default
    • My Artstation page
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #13 il: Novembre 11, 2018, 04:28:47 »
Ma a che serve il supporto VR per Tetris? :suspicious:

Offline Ryo Saeba

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 3491
  • Sesso: Maschio
Re:Il topic del PlayStation VR
« Risposta #14 il: Novembre 11, 2018, 18:36:24 »
Da quanto ne so (e dal poco che ne capisco) il visore ti offre comunque una latenza migliore rispetto al normale televisore/monitor (ne parlano nel video che ho linkato al minuto 06:12) che immagino che per giocatori del suo livello sia tantissima roba, poi ovviamente non fruisci completamente dell'esperienza VR, ciononostante credo che la sensazione di "isolamento" all'interno del gioco che ti offre, sommata alle musiche, sia un'ottima esperienza videoludica, e si presta benissimo a giochi del genere (puzzle or music games or both).  :D
« Ultima modifica: Novembre 11, 2018, 18:39:08 da Ryo Saeba »
"Non devi temere la morte... è un'insonne compagna che non tradisce.
 Nel momento in cui si avvicina, quando al suo cospetto il sangue gela nelle vene, sappi che essa non fa altro che proteggerti... dolcemente."

THE REAL FOLK BLUES, part II