Autore Topic: Chronicles of Crime  (Letto 83 volte)

Offline Presidente

  • Nabe Member
  • *****
  • Post: 8551
  • Sesso: Maschio
  • Dalla morte...vedete di farvi trovare vivi.
Chronicles of Crime
« il: Novembre 22, 2018, 11:13:59 »
https://www.kickstarter.com/projects/372651021/chronicles-of-crime

Provato con gli amici, double thumbs up  :D :D

Praticamente Sherlock Holmes (il gioco da tavolo) entra nel mondo degli smartphone. Anche questo è un case solving in solitaria (o collaborativo), però ora per giocare -oltre al tabellone e alle schede- è fondamentale uno smartphone.

La prima gimmick è che le scene del crimine sono delle foto 3D da visualizzare sul cellu (praticamente quello che una volta era il Quicktime VR): quindi ti prendi il cellu e te lo muovi intorno per analizzare la scena, si possono usare anche gli occhialini 3D allegati da appiccicare sul telefono (è compatibile con i Google Glass, o quelli di cartone dell Ikea, quelle cazzate lì). Si ha un tempo limite per osservare la scena, dopodiché inizia l'indi. La seconda gimmick è che tutte le interazioni avvengono per QR code. Ci sono 3 tipi di carte, praticamente: gli oggetti della scena, gli assistenti e i personaggi. Una volta che con i nostri occhi analizziamo la scena, dobbiamo scansire i QR code delle carte oggetto che per noi sono rilevanti (tipo, 'alimenti', 'armi', 'droghe e medicinali'...) e se ci azzecchiamo raccogliamo indizi. Elementi per noi interessanti possono essere fatti analizzare dagli assistenti (scienziata, dottore, hacker e criminologo) che possono dare a loro volta piste da seguire. Ci sono poi i personaggi da interrogare: tramite il meccanismo dei QR code, è possibile chiedere a tutti di qualsiasi cosa, luogo o personaggio. Il trick è che -ovviamente- ogni azione fa procedere l'orologio interno del gioco, e dato che i personaggi si muovono a seconda dell'ora, a volte ci si ritrova in una corsa contro il tempo.

Abbiamo fatto un paio di casi e direi che funziona: riesce ad essere meno dispersivo di Sherlock (o più limitato, a seconda dei gusti), ma quello che fa la differenza -più che le immagini 3D- è l'orologio interno del gioco. Il finale di ogni caso avviene esattamente come Sherlock, rispondendo ad un questionario (dove vista la meccanica QR code non si può barare  ;D).